Adorable Magazine

Abbronzatura sana, proteggersi è importantissimo

No comments

Il sole fa bene ma allo stesso provoca danni gravissimi alla nostra pelle. Queste sono due certezze, ma è possibile godere dei benefici proteggendo la nostra pelle. Ho conosciuto donne che non hanno mai utilizzato la crema solare perché, secondo il loro parere, l’abbronzatura risulterebbe meno intensa, ho conosciuto donne che si cospargevano di un famosissimo olio per bambini per aumentare l’effetto abbronzate esponendosi ad incredibili rischi a breve e lungo termine, ho conosciuto donne che utilizzano  la birra e ne ho fortunatamente conosciute altre che hanno compreso l’importanza della protezione, sia per un fattore estetico, sia per un fattore di salute della pelle.

Prendere il sole non ammette credenze popolari o soluzioni improvvisate.

L’esposizione solare deve avvenire in modo protetto, questa è la base unica e solida da cui partire.

Le pratiche descritte in apertura, se ripetute per anni, possono provocare danni irreversibili anche sulla pelle più bella, nell’immediato invece espongono a rischi di scottatura, eritemi, producono un’abbronzatura poco efficace e poco duratura. 

È il foto-aging, fenomeno distruttivo che invecchia irrimediabilmente e precocemente la pelle e aumenta in modo considerevole il rischio di sviluppare malattie gravi.

I consigli per un’abbronzatura sana

Prime esposizioni

il mio consiglio è quello di iniziare ad esporsi al sole prima di arrivare al mare, per controllare meglio il tempo di esposizione che non deve superare i tre quarti d’ora al giorno, e può essere incrementato progressivamente.

Orario di esposizione

Sembra un consiglio banale, ma spesso non si da troppo peso a questo comportamento sbagliato, esporsi durante le ore più calde facilita in modo importante scottature ed eritemi, meglio evitare quindi le ore che vanno tra le 12 e le 16, soprattutto durante le prime esposizioni al sole.

Crema solare

Per evitare scottature e mantenere una pelle sana è necessario applicare sempre la crema solare, ripetendo l’applicazione più volte al giorno, soprattutto dopo un tuffo rinfrescante. Con la normale traspirazione della pelle la protezione solare tende a diminuire, ed è necessario applicare nuovamente la crema a distanza di qualche ora. Durante il bagno è l’acqua che toglie il velo protettivo, mentre quando torniamo sotto l’ombrellone e ci asciughiamo il contatto con il salviettone ne elimina qualsiasi residuo, è facile intuire come in questo caso dimenticarsi di riapplicare la crema solare sia un errore molto grave.

La protezione corretta

Ogni pelle richiede una protezione adhoc. Pelli più chiare hanno bisogno di fattori di protezioni alti, anche con spf 30, mentre le pelli naturalmente più scure possono scendere progressivamente fino a fattori spf 6. 

La credenza popolare che fattori di protezioni alti riducano l’intensità dell’abbronzatura è falsa. Fattori di protezione spf 30 fanno in modo che ci voglia più tempo per raggiungere la stessa intensità di tintarella, ma con l’enorme vantaggio di poter contare su un’abbronzatura più sana e più duratura.

Capelli e cappelli

Anche i nostri amati capelli soffrono l’esposizione selvaggia ai raggi solari, è sempre bene proteggerli con cappelli e utilizzare integratori specifici per rinforzarli.

Asciugarsi

Sembra una banalità ma stendersi al sole senza asciugarsi dopo un tuffo favorisce i colpi di sole e le scottature. L’effetto delle goccioline sul nostro corpo amplifica la potenza dei raggi solari ed inibisce i fattori di protezione delle creme.

Idratarsi

La disidratazione è il pericolo maggiore, che influisce negativamente sull’abbronzatura e sui meccanismi naturali di protezione della pelle. Ne ho parlato in questo articolo

Abbronzatura perfetta, l’importanza dell’idratazione

I benefici del sole

Partiamo da un presupposto, il sole è vita, se si dovesse spegnare il sole non esisterebbe nessuna forma di vita sulla Terra, il sole inoltre ha tantissimi effetti benefici sul nostro organismo:

  • Migliora l’umore
  • Fa bene al sistema osseo
  • Migliora il fisico
  • Rilassa i muscoli
  • Velocizza la guarigione delle contratture

Come mantenere l’abbronzatura

Ti svelo un segreto: per avere un’abbronzatura sana da urlo e mantenerla nel tempo dobbiamo affidarci all’acqua, è un elemento fondamentale che garantisce l’idratazione del corpo e della pelle ma che interviene sull’abbronzatura anche come elemento esterno. Bere molta acqua garantisce l’idratazione del nostro corpo, e preferire la doccia al bagno fa si che l’abbronzatura duri più a lungo, infatti il contatto prolungato con la pelle, tende a desquamarla provocando la perdita del colore guadagnato con tanta fatica e impegno. Il tocco finale per garantire un’abbronzatura duratura è l’uso della crema doposole che darà la giusta idratazione alla pelle preparandola per il giorno successivo.

I rischi del sole

Il sole è sinonimo di estate, di vacanze, di relax,  caldo e piacevole ma se preso sottogamba si può rivelare un nemico della pelle e della salute. Un’esposizione senza protezione può causare:

  • Scottature e eritemi solari
  • Invecchiamento precoce della pelle
  • Danni alla vista
  • Comparsa di malattie gravi
  • indebolimento dei capelli

Le radiazioni solari sono causa della proliferazione dei radicali liberi che hanno la capacità di danneggiare le funzioni cellulari provocando la perdita di elasticità, rughe e malattie.

Ecco perché è fondamentale usare sempre la protezione solare e abbronzarsi con consapevolezza.

Buona abbronzatura sana da Mrs Adorable.

Mrs AdorableAbbronzatura sana, proteggersi è importantissimo

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.